Distribuzione del cortometraggio "Thinkle"
Distribuzione del cortometraggio "Thinkle"
|
Un uomo si trova in un corridoio disseminato di porte: un luogo metaforico proiettato nella sua mente. Una chiave è il lasciapassare per ciò che è stato nascosto per anni.

 

Poster del cortometraggio di animazione "Thinkle"
|
Un uomo si trova in un corridoio disseminato di porte: un luogo metaforico proiettato nella sua mente. Una chiave è il lasciapassare per ciò che è stato nascosto per anni.
Poster del cortometraggio di animazione "

THINKLE

Italia  2024 / 6′

un film di
Chiara Amenta
Claudia Antonioli
Enrica Carpentieri
Giorgia D’Aleo
Fabio La Gattuta
Gabriele Minotti
Bianca Santarelli

Screenplay Chiara Amenta, Claudia Antonioli, Enrica Carpentieri, Giorgia D’Aleo, Fabio La Gattuta, Gabriele Minotti, Bianca Santarelli
Concept Art Chiara Amenta, Claudia Antonioli, Enrica Carpentieri, Giorgia D’Aleo
Character Design Chiara Amenta, Enrica Carpentieri, Giorgia D’Aleo, Gabriele Minotti, Bianca Santarelli
Storyboard Chiara Amenta, Enrica Carpentieri, Giorgia D’Aleo, Gabriele Minotti, Bianca Santarelli
3D Sculpting Chiara Amenta, Enrica Carpentieri, Bianca Santarelli
3D Modeling Claudia Antonioli, Giorgia D’Aleo, Fabio La Gattuta, Gabriele Minotti, Bianca Santarelli
Retopology Claudia Antonioli, Fabio La Gattuta, Bianca Santarelli
Rigging Claudia Antonioli, Fabio La Gattuta
Texturing Chiara Amenta, Giorgia D’Aleo, Gabriele Minotti
Shading Giorgia D’Aleo, Fabio La Gattuta, Gabriele Minotti
UV mapping Gabriele Minotti
Layout Enrica Carpentieri, Bianca Santarelli
3D Animation Claudia Antonioli, Enrica Carpentieri
2D Animation Chiara Amenta
Lighting Chiara Amenta, Claudia Antonioli, Giorgia D’Aleo, Fabio La Gattuta, Bianca Santarelli
Rendering Fabio La Gattuta, Bianca Santarelli
VFX e Compositing Chiara Amenta, Claudia Antonioli, Giorgia D’Aleo, Fabio La Gattuta
Pipeline Management Fabio La Gattuta
Technical Operations Gabriele Minotti
Motion Design Enrica Carpentieri
Montaggio Chiara Amenta
Musica e Sound Design Andrea Merelli
Distribuzione Esen Studios

RUFA, Rome University of Fine Arts
Chiara Amenta, regista

Chiara Amenta

Chiara Amenta, classe 1998, ha studiato Grafica-Illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Catania, dove ha creato il progetto di tesi “Straight Line”, un cortometraggio animato in 2D. Ha proseguito gli studi con il corso di Computer Animation and Visual Effects presso RUFA – Rome University of Fine Arts di Roma. Lavora come 2D artist nella fase di pre-produzione e nell’animazione e come 3D artist nella modellazione e nel texturing.

Bianca Santarelli, regista

Bianca Santarelli

Bianca Santarelli, da sempre amante dell’arte e della narrazione in tutte le sue forme, dopo un percorso triennale in Graphic Design, approda nel mondo dell’animazione nel 2021 iscrivendosi al corso specialistico in Computer Animation and Visual Effects presso RUFA – Rome University of Fine Arts di Roma. Il cortometraggio “Thinkle” è stato il collante perfetto per molti interessi artistici che altrimenti non avrebbero trovato un denominatore comune. Tra questi, il processo creativo dietro la fase di pre-produzione, il character design, la scultura e la modellazione 3D e il lighting.

Claudia Antonioli, regista

Claudia Antonioli

Claudia Antonioli, classe 1999, nata e cresciuta in un paesino in provincia di Mantova. Ha studiato grafica a Bologna e successivamente animazione e vfx a Roma. Rigger e animatrice 3d, è tra i realizzatori del corto di animazione “Thinkle”.

Enrica Carpentieri, regista

Enrica Carpentieri

Enrica Carpentieri, classe 1999, ha frequentato il corso di laurea triennale di “Illustrazione e Animazione” presso lo IED di Milano, dove ha co-prodotto il cortometraggio animato “Venezia’s Legacy”, occupandosi di illustrazione, character design, storyboard, animazione e post-produzione.
Ha poi proseguito gli studi presso la RUFA – Rome University of Fine Arts a Roma con il corso di “Computer Animation and Visual Effects”, durante il quale ha co-prodotto il cortometraggio animato in CGI “Thinkle”, occupandosi principalmente di pre-produzione e animazione.

Giorgia D'Aleo, regista

Giorgia D’Aleo

Giorgia D’Aleo, Classe 1998. Dopo una laurea triennale in Lingue e letterature straniere a Bologna, si dedica alla sua passione principale, l’animazione, seguendo il corso di Computer Animation and Visual Effects alla RUFA, dove scopre un grande interesse per la fase di LookDev, di cui si occupa anche durante la creazione del cortometraggio “Thinkle”.

Fabio La Gattuta, regista

Fabio La Gattuta

Fabio La Gattuta, classe 1996, dopo aver lavorato nel campo dell’informatica, ha deciso di approfondire le conoscenze nella comunicazione visiva iscrivendosi al corso di laurea triennale in Graphic Design in RUFA – Rome University of Fine Arts. Partecipando ai corsi di Modellazione 3D e Motion Graphic ha sviluppato una passione per tutto ciò che riguarda la tridimensionalità e l’animazione, decidendo di proseguire i suoi studi in Computer Animation and Visual Effects. Nel suo primo cortometraggio “Thinkle” si è occupato principalmente della gestione organizzativa, del rigging, del lighting, dei VFX e del rendering. Attualmente ricopre il ruolo di Digital Compositor.

Gabriele Minotti, regista

Gabriele Minotti

Gabriele Minotti, classe 1999, ha frequentato il corso di laurea triennale di “Graphic Design” presso la RUFA – Rome University of Fine Arts a Roma. Prosegue gli studi artistici, conseguendo la laurea magistrale in “Computer Animation and Visual Effects” presso la stessa RUFA, durante cui si interesserà particolarmente al processo di LookDev e Texturing, che curerà lungo la produzione del cortometraggio animato “Thinkle”.

Note di regia

Crediamo tutti nel potere delle storie e nella capacità dell’animazione di toccare le corde emotive di chiunque tramite l’universalità del suo linguaggio. Mostrando dei mondi onirici come metafore della mente umana, abbiamo voluto raccontare una storia su un argomento che ci sta molto a cuore, ovvero la salute mentale. Abbiamo unito le nostre conoscenze, interessi e capacità per creare uno stile visivo che potesse raccontare al meglio una storia di traumi intergenerazionali e crescita personale.